Scendiamo dai piedistalli del nostro orgoglio

Gesù è la benedizione per quanti sono oppressi dal giogo delle schiavitù, schiavitù morali e schiavitù materiali. Lui libera con l’amore. A chi ha perso la stima di sé rimanendo prigioniero di giri viziosi, Gesù dice: il Padre ti ama, non ti abbandona, aspetta con pazienza incrollabile il tuo ritorno (cfr Lc 15,20). A chi è vittima di ingiustizie e sfruttamento e non vede la via d’uscita, Gesù apre la porta della fraternità, dove trovare volti, cuori e mani accoglienti, dove condividere l’amarezza e la disperazione, e recuperare un po’ di dignità. A chi è gravemente malato e si sente abbandonato e scoraggiato, Gesù si fa vicino, tocca le piaghe con tenerezza, versa l’olio della consolazione e trasforma la debolezza in forza di bene per sciogliere i nodi più aggrovigliati. A chi è carcerato ed è tentato di chiudersi in sé stesso, Gesù riapre un orizzonte di speranza, a partire da un piccolo spiraglio di luce.

Cari fratelli e sorelle, scendiamo dai piedistalli del nostro orgoglio – tutti abbiamo la tentazione dell’orgoglio – e chiediamo la benedizione alla Santa Madre di Dio, l’umile Madre di Dio. Lei ci mostra Gesù: lasciamoci benedire, apriamo il cuore alla sua bontà. Così l’anno che inizia sarà un cammino di speranza e di pace, non a parole, ma attraverso gesti quotidiani di dialogo, di riconciliazione e di cura del creato.

Papa Francesco, Angelus del 1 gennaio 2020

Come potrei capire se nessuno mi guida?

La Buona Notizia della comunità cristiana narrata e attualizzata con nuovi linguaggi.

Secondo modulo: 18 gennaio, 1 e 15 febbraio , 7 e 21 marzo

Volantino del corso

Formazione Missionaria per Laici

Comincerà venerdì 21 febbraio il percorso di formazione francescano per coloro che intendono partire per fare un'esperienza in terra di missione. Gli appuntamenti sono diluiti in tre fine settimana da febbraio ad aprile.

Volantino dell'iniziativa

I video della Chiesa di Bologna

Dal sito della Chiesa di Bologna, pagina dei video

Informazioni aggiuntive