Romani

1,5 : "Per mezzo di lui abbiamo ricevuto la grazia dell’apostolato per ottenere l’obbedienza alla fede da parte di tutte le genti, a gloria del suo nome ".

E' DURA AVER PAZIENZA

Signore, è dura stare chini sui libri di studio per tanti anni della nostra vita.
Ci sentiamo come puledri desiderosi di correre, saltare, fare acrobazie nelle praterie della vita,
pronti ad esprimere l'amore che è in noi a tutti coloro che incontriamo.
Ma Tu, Padre buono, ci chiedi un po' di pazienza:
sei un fine pedagogo, e sai che senza esserci fermati non saremmo in grado di camminare molto.
Aiutami, Signore, ad accettare come dono gli anni dello studio, i periodi di preparazione,
perché possa essere più pronto il giorno in cui mi manderai fra la gente
a portare solo ed esclusivamente Te!
Amen.

1,19 : "... poiché ciò che di Dio si può conoscere è loro manifesto; Dio stesso lo ha loro manifestato ".

LA SEDUZIONE DI DIO


Tu, o mio Creatore, Padre buono e misericordioso,
vuoi farti conoscere da me, perché come figlio possa amarti,
perché è solo amandoti che realizzerò in pienezza la mia vita.
Ti mostri e Ti nascondi, lasci intravedere ma non fino in fondo,
il Tuo è il gioco della seduzione... e io mi sono lasciato sedurre!
Voglio conoscerti sempre di più, per diventare sempre più simile a Te,
seguendo l'esempio di Tuo Figlio, Gesù.
Donami il Tuo Santo Spirito che illumini la mia mente e il mio cuore
ad una conoscenza secondo la Tua volontà,
e perdonami quando permetto che interferenze
mi impediscono di vedere la Tua presenza e ascoltare la Tua voce.
Sì, sono testardo nel mio peccato,
ma Tu sei più paziente della mia cocciutaggine.
Non lasciarmi, Signore, ma abbi pietà di me e salvami.
Amen.

2,6-7 : "... il quale renderà a ciascuno secondo le sue opere: la vita eterna a coloro che perseverando nelle opere di bene cercano gloria, onore e incorruttibilità ".

LA LOTTA CONTRO IL CAOS


Cosa faccio io, in prima persona, per aiutare il Signore
nella battaglia contro il caos, il disordine?
Da che parte mi schiero?
Signore, insegnami ad essere portatore di pace e di serenità dove c'è agitazione e nervosismo;
ad essere uomo di dialogo, pronto all'apertura agli altri
e non uno che pensa solo a se stesso;
uomo di comunione, di condivisione, perché le ricchezze che mi hai donato
non siano solo a mio beneficio ma a vantaggio anche dei fratelli;
uomo che crea armonia, capace di superare i propri punti di vista,
senza fissarsi sulle proprie opinioni, accogliendo gli aggiustamenti di rotta
che vengono da chi è più avanti nel cammino;
uomo di perdono, capace di non serbare rancore,
di accettare la correzione dei fratelli e, con carità, di farla per il bene dei fratelli;
uomo di speranza, che crede nella potenza del Signore
anche quando tutto sembra andare a rotoli e comunica, con la propria serenità speranza ai propri fratelli.
Perdonami per tutte le volte che invece mi chiudo in me stesso
e non sono capace di essere costruttore del Regno dell'Amore.
Il Tuo Santo Spirito sia la forza nella mia debolezza, la luce nelle mie tenebre,
l'entusiasmo nel mio sconforto, la gioia nella mia tristezza, la grazia che viene da Te.
Amen.

4,3 : "Ora, che cosa dice la Scrittura? Abramo ebbe fede in Dio e ciò gli fu avvreditato come giustizia ".

ORIENTARE L'AGIRE SULLA SCIA DELLA VOLONTA' DI DIO!


E' la fede che ci salva, non le opere!
Posso anche essere il più generoso, altruista, filantropo verso i fratelli...
ma se non agisco perché ho fiducia che questa è la volontà di Dio, nulla mi giova!
Posso saper cantare, suonare, parlar bene,
intrattenere la gente, sbalordire chiunque...
ma se lo faccio solo per me stesso non sono nulla!
Posso anche aver ricevuto le più grandi doti,
capacità intellettive e manuali, ingegnosità, estro e fantasia...
ma se non le impronto all'amore faccio un bel buco nell'acqua!
Solo se oriento tutto il mio agire nella scia della volontà di Dio,
allora sarò capace di amare, sempre ed ovunque!
Amen.

4,18 : "Egli (Abramo) ebbe fede sperando contro ogni speranza e così divenne padre di molti popoli, come gli era stato detto: "Csì sarà la tua discendenza" ".

SIGNORE, DONAMI UNA FEDE FORTE!


Signore, è bello poter dire: "Tu sei il mio Dio, un Dio fedele e pieno d'amore,
pronto a soccorrermi e a correggermi, dolce come un Padre,
forte come l'Amore, esigente ma misericordioso...".
Ti prendi cura di me, non mi lascia mai solo e deluso,
anzi, mi proponi grandi progetti, superiori anche alle mie forze,
e mi chiedi in cambio solo di fidarmi!
O Signore... per Te nulla è impossibile
e ogni promessa giunge sempre a compimento.
Con Te non c'è speranza che venga delusa,
non c'è progetto che non possa essere realizzato,
non c'è impresa che non possa essere compiuta.
Donami, Signore, una fede forte,
che mi renda capace di abbandonarmi,
totalmente e liberamente, alla Tua santa volontà.
Perché è lì che si realizza la mia vita, il vero bene che Tu vuoi per me!
Amen.

5,5 : "La speranza poi non delude, perché l’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato ".

SE SIAMO PIENI D'AMORE... AMIAMO !


Quante delusioni nella vita di ogni giorno!
Si parte con grandi progetti, sogni incredibili ed entusiasmanti...
ma poi bisogna fare i conti con la realtà, con le proprie debolezze,
con l'incapacità di fare il bene che si desidera
e aver la capacità di non lasciarsi abbattere dal male che,
nonostante tutte le nostre buone intenzioni, ci ritroviamo a compiere.
L'amore di Dio abita in noi se lasciamo che il Suo Spirito Santo prenda possesso dei nostri cuori!
E se c'è la grazia di Dio in noi, allora non c'è nulla da temere,
nulla ci farà perdere la speranza, nessun fallimento,
nessun cambiamento di programma, perché la Sua volontà sarà ciò che ci farà agire.
Se siamo pieni d'amore... amiamo!
Amen.

5,20 : "La legge poi sopraggiunge a dare piena coscienza della caduta, ma laddove è abbondato il peccato, ha sovrabbondato la grazia ".

SEI TU LA MIA SPERANZA


Signore Gesù, sei Tu la mia speranza!
Anche se sono debole e incapace di fuggire le tentazioni;
anche se il mio spirito è forte ma la mia carne è debole;
anche se a parole dico di amarti, ma coi fatti amo molto più me stesso...
Tu non mi lasci mai senza speranza di ristabilire l'amicizia con Te, l'unione con Te.
E più il peccato e il male mi allontanano da Te,
più Tu, Padre buono e misericordioso, Buon Pastore, vieni a cercarmi...
perché Tu mi ami per quello che sono, buono o cattivo che io sia,
intelligente o incapace... perché sono Tuo figlio!
Amen.

6,14 : "Il peccato infatti non dominerà più su di voi poiché non siete più sotto la legge, ma sotto la grazia ".

CON TE LA SPERANZA E' CERTEZZA


Signore, se lascio fare al mio istinto, seguendo solo la mia testa,
vedo che mi è molto difficile riuscire a portare a compimento gli impegni di bene che mi prefiggo.
La volontà è debole, continuamente tentata da centinaia di alternative,
che sembrano tutte più allettanti, tutte più facili...
tutte sempre più lontane dal progetto iniziale di seguire la Tua volontà!
E allora subentra la delusione, lo scoraggiamento,
sembra che non valga la pena neanche star lì a provarci ad essere santi!
No, si sbaglia solo prospettiva: non è da soli che si riesce a vincere tutto questo,
rimanendo schiavi della nostra stessa natura umana, indebolita dal peccato...
ma solo affidandoci a Te, alla Tua grazia, posso diventare un uomo nuovo,
capace di amare liberamente, di seguire la Tua volontà,
certo con impegno e fatica, ma con la speranza e la certezza
che Tu puoi farmi vincere la battaglia contro le forze del male.
Amen.

7,18 : "Io so infatti che in me, cioè nella mia carne, non abita il bene; c’è in me il desiderio del bene, ma non la capacità di attuarlo ".

C'E' IN ME IL DESIDERIO DEL BENE, MA...


Ed eccomi ancora al punto di partenza!
Quante occasioni di far del bene ho sprecato per mille motivi futili:
la paura di essere giudicato, la pigrizia,
la "bestemmia salesiana" del "non tocca a me",
la paura di far brutta figura, di essere escluso, emarginato...
Ma c'è in me il desiderio di operare il bene, lo sento forte, esigente, e non è per merito mio,
ma perché il Signore vuole esprimersi in me, donare amore per dimostrare il Suo amore.
Perdonami, Signore, per tutte le volte che ho impedito al tuo amore di manifestarsi,
per tutte le volte che ho messo al primo posto la mia gloria personale e non la Tua gloria!
Aiutami ad essere libero, coraggioso,
tenace nel perseguire il bene, ostinato nel rifiutare il male!
Amen.

8,6 : "... i desideri della carne portano alla morte, mentre i desideri dello Spirito portano alla vita e alla pace ".

UNA LOTTA IMPARI

In un mondo in cui la pubblicità ci accompagna ovunque, dalla culla alla tomba,
bombardandoci coi suoi messaggi sempre più sofisticamente elaborati, per far maggior presa sulla gente,
noi ci ritroviamo a dover combattere una lotta impari,
animati solo dal coraggio che ci viene proprio dalla nostra missione
e dalla fiducia che Colui che ci manda è più forte e potente di qualsiasi difficoltà ed ostacolo.
Ma la gente ci ride in faccia se proponiamo loro di lasciar perdere i desideri che derivano dalla carne,
che il mondo continua ad offrirci sempre più abbondantemente e raffinatamente,
per sostituirli con i desideri dello Spirito.
Come minimo ci sentiremo rispondere che neanche sanno cosa sia lo Spirito,
o ci scambieranno per una di quelle sètte, che ormai si moltiplicano a vista d'occhio
che propone ideali di giustizia, pace e libertà...
E' proprio difficile far breccia con le parole, se ne sentono già troppe in giro:
l'uomo d'oggi ha bisogno di testimoni che con la loro vita rendano
presente e visibile il messaggio della Buona Novella.
Amen.

8,9 : "Voi però non siete sotto il dominio della carne, ma dello Spirito, dal momento che lo Spirito di Dio abita in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, non gli appartiene ".

TU SEI IL MIO "GENERALE"

Voglio essere un tuo fedele servo, o Spirito di Dio,
essere completamente disponibile a tutto ciò che Tu suggerirai al mio cuore,
nella certezza che è questo il modo migliore per amare
Colui che mi ama dal principio dei secoli.
Prendi il posto che ti spetta nel mio cuore,
il posto centrale, riempi il mio essere,
perché sei Tu il mio "generale", Tu che comandi
e prepari i piani d'azione per vincere la buona battaglia e non correre invano.
A Te si deve obbedienza e rispetto, riconoscenza e amore,
perché Tu mi conduci per la strada in cui si incontra la felicità, la gloria di Dio.
Amen.

8,19 : "La creazione stesa attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio ".

COME LIEVITO NELLA PASTA

Nel mondo c'è aria di attesa!
Anche se esteriormente la gente sembra sicura di sé,
contenta della vita che il mondo gli propone,
soddisfatta del proprio ruolo nella società,
si nota nell'uomo d'oggi una domanda sempre più ricorrente
circa il senso della propria esistenza.
Non basta avere una buona posizione sociale,
né un folto gruppo di amicizie, né la possibilità di divertirsi e godersi la vita...
Ogni uomo, anche se non è capace di ammetterlo,
sa di essere alla ricerca di un Padre che a volte ha abbandonato
per andare a cercare fortuna altrove.
E' un anelito che non può essere messo a tacere,
perché fa parte della stessa natura di ogni uomo,
è la sua vita, la sua vocazione,
e solo in essa egli potrà realizzarsi.
Signore, hai chiamato alcuni a seguirti più da vicino perché facciano da battistrada,
perché testimonino con la loro vita che ogni uomo è Tuo figlio.
Grazie per le meraviglie che compi per mezzo di queste persone semplici,
che hanno posto in Te tutta la loro speranza.
E se anche non fanno notizia con altrettanto scalpore e risonanza
come il male che c'è nel mondo,
sono il lievito che nascostamente fa fermentare tutta la pasta!
Ti prego, o Padre, manda copiosamente il Tuo Santo Spirito
a suscitare uomini e donne semplici
pronte a deporre la loro vita nelle Tue mani per costruire,
insieme a Te, il Tuo regno, qui e ora!
Amen.

8,24 : "Poiché nella speranza noi siamo stati salvati. Ora, ciò che si spera, se visto, non è più speranza; infatti, ciò che uno già vede, come potrebbe ancora sperarlo? ".

SPERIAMO IN COLUI CHE E' LA GIOIA

"Ciò che si spera, se visto, non è più oggetto di speranza!".
Sono tante, tantissime le cose in cui credere senza aver altra certezza che quella data dalla fede.
Ma questo non deve essere motivo di tristezza,
perché noi speriamo non a vuoto, ma sulla parola di Colui che ci ha salvato,
di Colui che ha dato la Sua vita per noi,
rendendosi credibile non solo per le Sue parole e le Sue opere,
ma soprattutto per la Sua risurrezione.
Egli, come Figlio di Dio, che conosce il Padre perché da sempre con Lui,
ci ha rivelato ciò che solo Lui poteva rivelarci, la natura intima di Dio...
Allora la speranza diventa per noi motivo di gioia grande,
perché speriamo in Colui che è gioia, Colui che ci ha ridonato la dignità
di essere veramente figli di Dio.
Amen.

8,26 : "Allo stesso modo anche lo Spirito viene in aiuto della nostra debolezza, perché nemmeno sappiamo che cosa sia conveniente domandare, ma lo Spirito stesso intercede con insistenza per noi, con gemiti inesprimibili ".

SPIRITO SANTO, SAPIENZA DEL PADRE

Uno solo è lo Spirito, uno solo è il Signore...
non perdiamoci dietro a false illusioni,
ma lasciamoci guidare dalla stessa Sapienza di Dio.

Vieni, Santo Spirito, dono gratuito del Padre,
vieni a sorreggerci nella nostra debolezza,
a drizzare i nostri passi ogni volta che si allontanano da Te,
a plasmare i nostri cuori.
Tu che sai cosa sia conveniente per noi,
Tu che sai qual è la volontà di Dio su di noi...
Vieni e prendi possesso del cuore dei tuoi fedeli,
perché possano aprirsi alla verità
che solo nella Tua sapienza possiamo comprendere.
Santo Spirito, rendici accoglienti e pronti,
cancella in noi l'egoismo, la nostra presunzione, la nostra stupidità,
perché accogliere Te non vuol dire perdere la propria libertà,
ma ampliarla sempre di più in Te!
Vieni, Santo Spirito, chiedi al Padre per noi il desiderio della santità,
e la forza per camminare sempre su questa strada!
Amen.

8,33 : "Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio giustifica ".

TU CI DONI TUTTO

Signore, Tu sei con me, ne sono certo...
perché Tu mi ami, anche quando io non ti amo,
quando Ti preferisco a mille altre cose...
Tu non Ti scoraggi, continui ad elargirmi i Tuoi doni,
perché in essi ci sei Tu, e solo con Te posso sperare
di rimettermi prontamente in carreggiata!
Perdona la mia dura cervice, la testardaggine del peccatore,
che preferisce la gioia effimera di compiacere a se stesso,
credendosi capace di bastare a sé;
la mia cecità nel non saper scorgere la Tua presenza
così viva nelle persone che mi circondano,
negli avvenimenti di ogni giornata,
dai più mirabolanti ai più insignificanti,
perché ripetuti quotidianamente.
Ma Tu sei sempre presente, non mi abbandoni mai,
e la Tua bontà supera ogni mia ritrosia,
perché il Tuo amore è più grande del mio peccato.
Insegnami a seguire le Tue vie, Signore,
perché possa essere veramente Tuo discepolo,
portatore del Tuo amore a tutti gli uomini.
Amen.

10,11 : "Dice infeatti la Scrittura: "Chiunque crede in lui non sarà deluso" ".

CHI CREDE IN TE, SIGNORE, NON SARA' MAI DELUSO

Quanti consiglieri ci sono nel mondo, subito pronti a dire la loro parola
appena ti vedono un po' smarrito o in difficoltà...
ma una sola è la Parola sicura, una sola è la Parola che conduce alla vita.
Quante strade che si possono imboccare, alcune così sfarzose e piene di luci e colori
da invogliare ad essere percorse da chi è in cammino...
ma una sola è la Via che conduce alla felicità, una sola è la via sicura.
Quante persone vendono la verità, ognuna la sua, la migliore che hanno,
e che poi scopri che è solo per loro interesse...
ma una sola è la verità che ci fa liberi, una sola è la Verità che ci rivela il Signore.
Quante prospettive di vita ci vengono offerte,
carriera, guadagno, successo, onori, riconoscimenti, potere, gloria...
ma una sola è la vita in Cristo, una sola è la Vita vera.
Signore, io credo in Te, credo che Tu sei un Dio fedele,
roccia sicura su cui costruire la mia casa, via retta che conduce alla Tua presenza,
verità assoluta che mi svela il Tuo volto, vita piena nel Tuo progetto d'amore.
Ci hai donato lo Spirito perché potessimo camminare per le Tue vie,
conoscere la verità tutta intera e vivere in pienezza, vivere in Te.
Accresci, Signore, la mia fede, perché possa essere sempre
strumento docile della Tua volontà.
Amen.

11,33 : "O profondità della ricchezza, della sapienza e della scienza di Dio! Quanto sono imperscutabili i suoi giudizi e inacessibili le sue vie! ".

CHI SONO IO PER TE?

Signore, continua a chiedermi, con insistenza e perseveranza:
"Chi sono Io per te, Sandro",
affinché non mi accontenti mai di ciò che ho scoperto di Te,
ma tutta la mia vita sia vivere nel mistero
insieme a Te, calato nel Tuo mistero insondabile,
inconoscibile fino in fondo, ma affascinante e così arricchente.
Rendi forte la mia fede, dona saggezza alla mia mente,
buona vista ai miei occhi, purezza di cuore...
Non lasciarmi solo nella ricerca, ma donami con abbondanza
il tuo Santo Spirito, luce e guida per i miei passi incerti.
Amen.

13,8 : "Non abbiate alcun debito con nessuno, se non quello di un amore vicendevole; perché chi ama il suo simile ha adempiuto la legge ".

IL PORCOSPINO

Quanto sono debitore, verso i miei fratelli,
dell'immensa quantità d'amore che essi mi donano, quotidianamente...
e quanto poco sono capace di ricambiare con la stessa moneta!
Metto ancora troppo al primo posto me stesso,
le mie necessità, i miei bisogni, le mie esigenze, la mia formazione...
e cosa ne ricavo?
Mi ritrovo ad essere un porcospino
che alza i propri aculei ogni volta che qualcuno gli si avvicina,
fosse pure un amico, un fratello...
Signore, c'è da lavorare molto su questa "dura cervice"
e su questo "cuore di pietra",
perché cominci davvero a pensare di più agli altri,
ai fratelli che ogni giorno sono a contatto con me,
e un po' meno a me stesso.
Perdonami la mia ritrosia nel convertirmi,
il mio adagiarmi sugli allori di una piccola conquista;
donami la forza di perseverare, di accettare ogni giorno
la sfida del rinnovamento interiore!
Donami il Tuo Santo Spirito, fonte d'amore, per imparare ad amare!
Am