Pregare la Parola

 

A cura di Abba Sandro Giuliani

  Antico Testamento

Pentateuco
Genesi
Esodo
Levitico
 
Numeri
Deuteronomio
 
       
Storici
Giosuè
Giudici
Rut
 
1 Samuele

2 Samuele

1 Re
 

2 Re

1 Cronache
2 Cronache
 
Esdra
Neemia
Tobia
 
Giuditta
Ester

1 Maccabei

  2 Maccabei    
       
Sapienziali
Giobbe
Salmi
Proverbi
 
Qoelet
Cantico dei Cantici
Sapienza
 
Siracide
   
       
Libri Profetici
Isaia
Geremia
Lamentazioni
 
Baruc
Ezechiele
Daniele
 
Osea
Gioele
Amos
 
Abdia
Giona
 
 
Naum
Abacuc
Sofonia
 
Aggeo
Zaccaria
Malachia
       

Nuovo Testamento

Vangeli
Matteo
Marco
Luca
 
Giovanni
   
       
Atti degli Apostoli
preghiere
   
Lettere di San Paolo
Romani
1 Corinzi
2 Corinzi
 
Galati
Efesini
Filippesi
 
Colossesi
1 Tessalonicesi
2 Tessalonicesi
 
1 Timoteo
2 Timoteo
Tito
 
Filemone
Ebrei
 
       
Lettere Cattoliche
Giacomo
1 Pietro
2 Pietro
 
1 Giovanni
2 Giovanni
3 Giovanni
 
Giuda
   
Apocalisse

preghiere

   
 

Vorrei condividere con voi l’esperienza che il Signore mi ha dato la gioia di fare durante gli anni (1992-1996) di studentato teologico a Cremisan, in Terra Santa.
Sarà stato il clima spirituale del tutto unico e speciale che si respira in quella terra...
sarà stata la mancanza di "distrazioni" tipiche del nostro mondo secolarizzato (TV)...
sarà stato l’ambiente così familiare che si viveva nella nostra comunità...
sarà stato questo e molto altro che mi ha portato a immergermi di più nello studio della Parola, nella lettura della Parola, nella meditazione della Parola.

E queste preghiere ne sono il frutto!

Le ho ordinate seguendo i libri della Bibbia, trascrivendo la citazione che me le hanno ispirate. A volte è difficile trovare una connessione fra la citazione e la preghiera, perché la Parola ha per ognuno di noi un significato diverso, di volta in volta; altre volte, la stessa citazione ha ispirato preghiere diverse, a seconda della mia situazione interiore del momento.

Rileggendole a distanza di una decina di anni, le ho trovate fresche, attuali... mie!
Confesso che ho provato un po’ di nostalgia per quegli anni, in cui non ero così "affogato"nella quotidianità della vita missionaria. E ho provato il forte desiderio di riprendere quella bella abitudine un po’ persa con la scusa del "tanto da fare".

Spero che queste semplici preghiere possano essere anche per voi un piccolo segno di come, quando si lascia "carta bianca" allo Spirito, riusciamo a cogliere con più profondità e verità l’amore di Dio Padre, Figlio e Spirito Santo per noi.

Abba Sandro