Dicono di lei

La sipiritualità di Madeleine Delbrêl è vicina alla mentalità del nostro tempo.

Di seguito articoli, incontri e altro che parlano di lei.

Per segnalazioni di incontri qui non contenuti potete rivolgervi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Ottobre 2018

Delbrêl, il Rosario della vita quotidiana - Riccardo Maccioni - Avvenire, mercoledì 31 ottobre 2018 - In un nuovo libro la raccolta di alcuni dei testi più significativi della mistica francese per meditare i misteri di Cristo. La ricerca di Dio nel cuore del mondo. Testo articolo

Papa Francesco ha citato espressamente Madeleine nell'udienza ai preti della diocesi di Creteil (1 ottobre 2018) e ha invitato a rivolgersi anche alla sua intercessione:
"chiedete con insistenza allo Spirito Santo di guidarvi e illuminarvi: Egli vi aiuti, nell’esercizio del vostro ministero, a rendere la Chiesa di Gesù Cristo amabile e amorevole, secondo la bella espressione della Venerabile Madeleine Delbrêl. Con questa forza che viene dall’alto, sarete spinti ad uscire per farvi ogni giorno più vicini a tutti, in particolare a quanti sono feriti, emarginati, esclusi."... "lasciatevi trasformare e rinnovare dallo Spirito Santo per riconoscere quale è la parola che il Signore Gesù vuole offrire al mondo mediante la vostra vita e il vostro ministero (cfr Esort. ap. Gaudete et exsultate, 24).
Con questa speranza, vi affido al Signore, per l’intercessione della Vergine Maria e la preghiera della Venerabile Madeleine Delbrêl"

Aprile 2018

Convegno a Bologna (30 giugno – 1 luglio)

"Per via tutto è grazia". Parola, discernimento e profezia in Madeleine Delbrêl. con la partecipazione dell’arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi e di p. Gilles François, postulatore della Causa di Beatificazione.

Depliant e Modulo di iscrizione


Febbraio 2018

Aggiornamento della voce "Madeleine Delbrêl" nell'importante sito SANTI & BEATI 

Madeleine Delbrêl, la missionaria laica delle periferie - articolo su La Stampa del 1 febbraio 2018.
Nell’ultimo decreto della Congregazione per le Cause dei santi la figura di una donna del Novecento che ha precorso il Vaticano II e la Chiesa di Papa Francesco

 

Gennaio 2018

Venerabile. Madeleine Delbrêl, la mistica delle periferie - Articolo Avvenire in occasione della promulgazione del Decreto delle virtù eroiche della Serva di Dio Anna-Maria Maddalena Delbrêl

Comunicato stampa della Diocesi di Créteil nel giorno della promulgazione

 


 Dicembre 2017

Articolo di Don Luciano Luppi: "Madeleine Delbrêl e la gioia di credere" apparso sulla rivista "Dialoghi carmelitani" del MEC (Movimento Ecclesiale Carmelitano) nel numero di dicembre.

“Se vuoi trovare Dio, sappi che è dappertutto, ma sappi anche che non è solo … Se vai in capo al mondo, trovi le orme di Dio; se vai nel profondo di te stesso, troverai Dio in persona”.
Così è sintetizzata la testimonianza di Madeleine Delbrêl, prima di una serie di “persone le cui vite sono state rese luminose da scelte controcorrente”, presentate nel sito della Comunità monastica di Bose, nella rubrica che si intitola “Il coraggio della fede”.
«La costante ricerca di Dio è stato il filo conduttore della sua esistenza, una ricerca che per sfociare in Dio ha attraversato le terre feconde della compagnia degli uomini e dell’interiorità».

 

Dio preferisce chi dona con gioia! È la gioia di vivere in quell’equilibrio strano della bicicletta (come scriveva Madeleine Delbrêl), senza una carta stradale, ma con lo slancio della carità.
E’ quanto afferma S.E. Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna, nella sua prima Lettera Pastorale “Non ci ardeva forse il cuore” (p. 47).
Certamente tutto avrà leggerezza e semplicità se vivremo questa passione di comunicare il Vangelo a tanti e di spezzare il pane della carità. Non dimentichiamo che Dio preferisce chi dona con gioia! È la gioia di vivere in quell’equilibrio strano della bicicletta, come scriveva Madeleine Delbrêl, donna che visse prima del Concilio, a Parigi; la passione di portare il Vangelo a chi ne era lontano, nella grande periferia della città: «Tu ci hai scelto per essere in un equilibrio strano. Un equilibrio che non può stabilirsi né tenersi se non in movimento, se non in uno slancio. Un po’ come in bicicletta che non sta su senza girare, una bicicletta che resta appoggiata contro un muro finché qualcuno non la inforca per farla correre veloce sulla strada. La condizione che ci è data è un’insicurezza universale, vertiginosa. Non appena cominciamo a guardarla, la nostra vita oscilla, sfugge. Noi non possiamo star dritti se non per marciare, se non per tuffarci, in uno slancio di carità. Tu ti rifiuti di fornirci una carta stradale. Il nostro cammino si fa di notte. Ciascun atto da fare a suo turno s’illumina come uno scatto di segnali. Spesso la sola cosa garantita è questa fatica regolare dello stesso lavoro da fare ogni giorno, della stessa vita da ricominciare, degli stessi difetti da correggere, delle stesse sciocchezze da non fare. Ma al di là di questa garanzia tutto il resto è lasciato alla tua fantasia che vi si mette a suo agio con noi». Senza una carta stradale, ma con lo slancio della carità.

Settembre 2017

"Quattro passi con Madeleine Delbrêl" di Angelo Nocent

Maggio 2017

10 maggio - Tappa per la beatificazione di Madeleine Delbrêl

Marzo 2017

1 marzo - Dalla rivista "Missioni Consolata" : I perdenti 22: Madeleine Delbrel

 



Informazioni aggiuntive